Home

karma2.jpg
X-35
Si inaugura oggi l'X-35 World Championship

2W_1

Oggi si apre ufficialmente il Campionato Mondiale X-35 

Scarlino, 29 agosto - Si apre oggi la kermesse iridata riservata al monotipo firmato X-Yacht nelle acque del Golfo di Follonica. Sole caldo e vento moderati accompagneranno la prima giornata iridata, come quella di domani ancora dedicate alle operazioni di stazza e al perfezionamento delle iscrizioni. Nel frattempo, tutti i team sono arrivati nella splendida Marina di Scarlino e nel pomeriggio di oggi e domani scenderanno in acqua per la practice race. 

Sul fronte delle new entry, corrono per il titolo iridato Javier Rodriguez Martinez al comando di Estapona.com; XSita di Trino Barnabò; Strixia di Andrea Servadei; ImXtinente di Adelio Frixione. Tra i più assidui frequentatori del circuito invece sono da segnalare le VeleRosa (Gagnatelli-Milani) su Be Blue II; Linux di Andrea Palleschi e naturalmente l'Alessandria Sailing Team di Paolo Sena su Spirit of Nerina (vice campione nell'ultima edizione della Copa del Rey Mapfre) e i campioni italiani in carica su Dolcenera (Bisti -Lallai -Giuseppini), questi ultimi due tra i team favoriti della vigilia.

Il programma iridato prevede per i giorni 29 e 30 agosto le operazioni di stazza e di perfezionamento delle iscrizioni, da mercoledì a sabato si accende la competizione  con un programma scandito da un massimo di tre prove al giorno e l'ingresso dello scarto alla quarta regata valida. Il Campionato Mondiale X-35 è organizzato dal Club Nautico Scarlino 

Ultimo aggiornamento Lunedì 29 Agosto 2016 06:29
 
X-35 World Championship - Parte il countdown

DSC_0257

Torna in Italia il Campionato Mondiale X-35 
A Scarlino, dal 29 agosto al 3 settembre, le piccole danesi X-Yachts in corsa per l'iride

Scarlino - A distanza di due anni, le belle danesi del cantiere X-Yachts tornano a solcare le acque del Bel Paese per il Campionato Mondiale X-35 in programma dal 29 agosto al 3 settembre. Lo splendido Golfo di Follonica sarà teatro della corsa all'iride, in cabina di regia il Club nautico Scarlino, sodalizio che da anni rappresenta un punto di riferimento per la classe nazionale e internazionale nell'organizzazione degli eventi riservati al monotipo.

Come a Palma di Maiorca per l'ultima edizione della Copa del Rey Mapfre, la defezione degli equipaggi nordici segna un assottigliamento anche nelle fila della kermesse iridata, tuttavia tra le dieci barche in lizza si registra l'ingresso di alcuni interessanti equipaggi, primo fra tutti quello iberico di Javier Rodriguez Martinez al comando di Estapona.com.

Per gli italiani, il Campionato Mondiale di Scarlino sancisce invece il debutto di tre nuovi armatori entrati nella classe tricolore. Si tratta di Trino Barnabò su XSita, della nuova formazione di Strixia e di Adelio Frixione su ImXtinente, la barca che -  con Francesco Conte al timone e Tommaso Chieffi alla tattica -  vinse il titolo iridato nel 2014.
Fiore all'occhiello dello schieramento nostrano le VeleRosa, equipaggio tutto al femminile allenato da Duccio Colombi con il duo Gagnatelli-Milani al timone e Licia Bologna a completare il core team delle 'velette' attorno al quale gravitano gli altri sette membri dell'equipaggio che si alterneranno a bordo di Be Blue II.

I favoriti della vigilia sono invece Paolo Sena e Paolo Ricaldone al comando dell'Alessandria Sailing Team e reduci dalle regate maiorchine con un bel secondo posto conquistato a bordo di Spirit of Nerina. Ma anche il campione tricolore in carica: Dolcenera del duo Fabio Bisti-Giuseppe Lallai che si giocano il titolo nelle acque di casa.

Il programma iridato prevede per i giorni 29 e 30 agosto le operazioni di stazza e di perfezionamento delle iscrizioni, nel vivo delle regate si entrerà dal giorno successivo con un programma scandito da un massimo di tre prove al giorno fino al 3 settembre. Informazioni e classifiche su www.marinadiscarlino.it/clubnautico

Photo courtesy of Paolo Bruno

Ultimo aggiornamento Sabato 20 Agosto 2016 05:56
 
Copa del Rey - Spirit of Nerina runner up alla corte di Felipe

Sena

Copa del Rey Mapfre - Spirit of Nerina sul secondo gradino del podio
L'Alessandria Sailing Team sugli scudi alla corte di Felipe VI

Palma di Majorca - Sugli scudi l'Alessandria Sailing Team a bordo di Spirit of Nerina che si congeda in argento dalla 35^ edizione della Copa del Rey Mapfre, una delle regate più blasonate e importanti del circuito mediterraneo.
Sulle dieci prove disputate nella cinque giorni di regate iberiche, gli italiani hanno messo in banca una bella serie di parziali concludendo quasi tutte le prove nelle prime tre posizioni; oltre al bel primo posto firmato sulla settima prova, anche il secondo e terzo della giornata d'epilogo quando, dopo una vigilia andata in archivio con un nulla di fatto, sul campo di regata maiorchino è tornata la brezza termica da sudovest con un'intensità di 15 nodi.

La costanza dei risultati ha dunque promosso l'Alessandria Sailing Team runner up nella divisione degli X-35 in occasione della regale kermesse velica, secondo soltanto all'implacabile Javier Sanchez su Red Electrica che ha bissato la vittoria dell'anno passato.

Soddisfatti gli armatori di Spirit of Nerina - Paolo Sena e Paolo Ricaldone - che a Palma di Majorca hanno schierato in acqua l'equipaggio completato da Gianluca Viganò, Fabio Ascoli, Riccardo Quarante, Giovanni Dagnino, Alberto Corneli e Pietro Canepa.
Sul terzo gradino del podio è invece salito Javier Banderas con il team di Gruppo Ceres seguito a pari punti dal team Spirit of Nerina XO di Mirko Bargolini su Ready for Sea.
Gli altri italiani in lizza - Vida di Giacomo Loro Piana e Pura di Stefano Polti (entrambi portacolori dello Yacht Club Costa Smeralda) -  hanno concluso rispettivamente al quinto e ottavo posto.

 

Ultimo aggiornamento Martedì 09 Agosto 2016 03:45
 
Dai team - Tra Millevele, quelle rosa

IMG_3087Spiccano quelle rosa tra le Millevele di Genova e la colonna sonora è niente di meno che di Fossati. Podio sfiorato per le nostre amazzoni nell'affollata regata
Cronistoria di Licia Bologna

'Chi guarda Genova, sappia che Genova si vede solo dal mare'
Il sabato della regata Millevele organizzata dallo Yacht Club Italiano di Genova il vento c’è, nonostante le previsioni di calma piatta, ed è uno scirocchetto sui 10kn.
Le nuvolette grigie appesantiscono l’aria calda e umida: “macaia, scimmia di luce e di follia, foschia, pesci, Africa, sonno, nausea, fantasia”(²)...
Le VeleRosa si mettono al lavoro in banchina e poi via, mollati gli ormeggi, in mare.
La partenza non è delle migliori, ma la bolina è spettacolare.
La scelta tattica di virare e percorrere il bordo fuori costa risulta azzeccata e le diavolesse guadagnano posizioni.
Manovre impeccabili e conduzioni di spi senza sbavature disegnano una divertentissima poppa che fa volare Ready X Sea, l’X35 della flotta BlueProject.
L’eccellente regata non consentirà il recupero degli avversari più temibili, le VeleRosa sfiorano il podio, non salendo per un soffio.
Rimane la gioia di aver lottato insieme, l’emozione di una partenza in un mare di barche, la magia di regatare davanti agli eleganti palazzi genovesi lasciandosi alle spalle mille palloncini colorati, pieni di vento.
“Se ti inoltrerai lungo le calate dei vecchi moli, in quell'aria spessa carica di sale, gonfia di odori”(³) c’è l’incantesimo di questa città che sa di mare, c’è la notte nel carrugio trascorsa a brindare e a parlare di avventure passate e future.
Le VeleRosa stanno già pensando con trepidazione ai Mondiali X35 di agosto a Scarlino, ma nell’attesa si danno appuntamento a Gravedona dal 22 al 24 luglio, per il Campionato Nazionale dei divertentissimi H22.


Ultimo aggiornamento Mercoledì 29 Giugno 2016 16:42
 
Dolcenera campione d'Italia

Dolcenera sul tetto d'Italia
Il team del duo Bisti-Lallai la spunta su Spirit of Nerina che conclude sul secondo gradino del podio davanti a Linux

Punta Ala – L’equipaggio di Giuseppe Lallai e Fabio Bisti a bordo di Dolcenera ha firmato la vittoria del Campionato Nazionale X-35 disputato quest’anno nell’ambito del Trofeo Gavitello d’Argento. Runner up è Spirit of Nerina di  Paolo Sena con l’Alessandria Sailing Team, protagonista sin dalle primissime battute di un serrato duello coi toscani di Dolcenera. Terzo posto per Linux di Andrea Palleschi, mentre finisce quarto ai piedi del podio l’equipaggio tutto al femminile delle Vele Rosa con Giovanni Bonzio in cabina di regia su Be Blue II. Tre belle giornate di regate a bastone e offshore hanno caratterizzato l’edizione 2016 della lotta per il tricolore che anticipa di qualche mese la kermesse iridata in programma proprio nel Golfo di Follonica.
Dopo un esordio caratterizzato da vento rafficato che ha raggiunto i 22 nodi di intensità mettendo a dura prova la flotta impegnata tra le boe, la seconda giornata ha visto le piccole danesi cimentarsi con la costiera caratterizzata durante la quale le Vele Rosa hanno stracciato lo spinnaker e Spirit of Nerina rotto una drizza. ‘C’è stata una spettacolare manovra in acqua – racconta Paolo Sena -  lo spinnaker sparato dalla testa d’albero dal prodiere all’arrivo’. Nella giornata conclusiva infine, il quadro meteo ha riservato agli equipaggi in lizza per il tricolore vento leggero appena sufficiente a completare due prove di cui l’ultima con percorso accorciato per decisione del Comitato di Regata.
Come anticipato, il prossimo appuntamento con gli X-35 sarà ancora una volta nel Golfo di Follonica, ma a Scarlino, dove dal 28 agosto al 3 settembre verrà disputato il Campionato Mondiale X-35 che nelle ultime settimane continua a ricevere adesioni, in particolare dagli equipaggi nord europei. 

L'equipaggio di Dolcenera vincitore del titolo italiano era formato da Giovanni Segnini al timoniere, Stefano Meciani alla tattica, Giuseppe Lallai randista, Stefano Barbi e Alessandra Petri tailer, Sergio Giuseppini alle drizze, Fabio Bisti e Iacopo Gisueppini rispettivamente prodiere e aiuto prodiere. 









Ultimo aggiornamento Lunedì 23 Maggio 2016 10:32
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 19